24 ottobre 2010

Rotondità di pesce #2




Ancora pesce, lo so, sono monotona. Ma quando fuori piove e fa freddo o si "mette su" la solita zuppa o si accende il forno. Un classico. E quindi pesce, castagne raccolte ieri nel bosco in riva al lago e strudel della mamma.

Ma per chi non ha dietro casa un bosco in riva al lago pieno di castagne o delle mele biologiche della Val di Non per fare lo strudel, può sempre contare su questo ottimo pesciolino arrotolato. Questa è una ricetta scopiazzata tempo fa su uno delle mie riviste di cucina preferite (Cucina Naturale). E' molto semplice e rapida, come molte, se non tutte, le ricette che trovate su queste pagine. Doevete procurarvi:

2 filetti di cernia (vanno bene anche pesce persico, merluzzo o simili)
pan grattato
sale
olio extravergine d'oliva
origano secco
pecorino grattuggiato
2 foglie d'alloro

Lavate i due filetti,
togliete la pelle e le lische eventualmente rimaste e asciugateli per bene.
In una ciotola a parte mescolate gli altri ingredienti e impanate entrambi i lati del pesce. Arrotolatelo quindi su sè stesso (vedi foto), inserendogli ad ognuno una foglia d'alloro e infornate a forno caldo per 15 minuti circa.

Tempo di preparazione: 10 minuti.
Tempo di cottura: 15 minuti.
Tempo per gustarlo: 2 minuti.

Di contorni ideali per questo pesce ce ne sono mille. Dalle patate lesse a... un'insalata di carciofi crudi.

E buona domenica di pioggia...

3 commenti:

  1. Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma siamo in poche e abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti di un’importante iniziativa food-blogger contro l'omofobia!
    Trovi tutte le info qui e qui

    grazie! :-)

    RispondiElimina
  2. grazie a voi! spero di partecipare, farò di tutto! a presto

    RispondiElimina
  3. grazie per aver aderito!
    la gaia celiaca

    RispondiElimina

Lasciate un messaggio e sarò felice