5 febbraio 2011

Crema di cannellini con una spezia speciale

crema cannellini
Finalmente resuscito dopo qualche mese di assenza e lo faccio per dedicare questa ricetta all'amica più bionda che ho e che, come me, è una grande amante delle zuppe. Perchè cos'altro c'è di meglio di una zuppa calda quando fuori il mercurio del vecchio termometro non va oltre lo zero e come si dice da queste parti "fa un freddo becco"? (...e becco si pronuncia con la e stretta stretta!)

Per me non c'è nulla di meglio.

Quindi, cara amica bionda bionda, lascia la tua piccolina in mani sicure ed esci a procurati questi ingredienti (quantità per una cena a due):

una scatola di cannellini pre-cotti (è ovvio che quelli secchi messi in ammollo sarebbero molto ma molto più buoni, ma è anche vero che bisogna avere il tempo di farlo e soprattutto la capacità di prevedere già dalla mattina di cosa si avrà voglia quando sarà sera. e questo per me è difficilissimo!)

un porro medio

brodo vegetale q.b.

aneto fresco o secco

un pezzettino di burro (lo so, sarebbe più dietetico l'olio d'oliva, ma il burro con il porro è da provare!)

In una pentola con il fondo pesante o anti-aderente fai rosolare la parte bianca del porro con il burro per qualche minuto. Aggiungi i cannellini, fai insaporire per qualche minuto ancora e poi aggiungi il brodo fino al livello dei fagioli. Metti il coperchio e la fiamma al minimo e fai cuocere per una decina di minuti, facendo attenzione che il brodo si asciughi troppo.

A questo punto la crema è quasi pronta. Frulla tutto per bene con il tuo frullatore di fiducia (tutti devono averne uno!) e, se ti sembra troppo densa, aggiungi dell'altro brodo.

Prima di mettere i piatti a tavola, aggiungi alla crema una spolverata di aneto, un po' di pepe macinato e un goccio di olio d'oliva.

Poi mi fai sapere com'è venuta?

2 commenti:

  1. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  2. Ti vorrei invitare al mio primo contest MANI NELLA MANITOBA, una raccolta di ricette con la farina manitoba...
    http://dolciedesserts.blogspot.com/2011/01/primo-contest-mani-nella-manitoba.html
    se ti va passa a dare un'occhiata... ti aspetto...

    RispondiElimina

Lasciate un messaggio e sarò felice